Differenza tra wordpress e joomla

Quando si decide di fare un sito, solitamente si inizia a pensare ai contenuti da inserire in questo sito
creando una struttura ad albero di quella che potrebbe essere la futura mappa del sito.

Una volta deciso all’incirca la struttura di un sito si comincia a pensare a come e dove montarlo.
siti web trento differenza joomla wordpress
Le possibilità principali sono due: SITO STATICO o SITO DINAMICO
Il sito statico è normalmente un sito che una volta definita la struttura ed i contenuti non viene variato
molto nel corso del tempo, se non qualche piccola variante nel corso degli anni, ogni modifica però deve essere
fatta direttamente sul codice e da un webmaster esperto o almeno da chi capisce qualcosa in codice HTML

Il sito dinamico invece permette anche al cliente di potersi gestire i contenuti, magari inserendo news ed articoli.
Sempre più spesso, se non i casi di estrema necessità o scelte ben ponderate, negli ultimi tempi è nata la moda
di installare anche i siti detti statici su CMS gratuiti come wordpress e joomla per poter permettere al cliente
di gestirsi in maniera autonoma tutti i contenuti del sito.

Ma che differenza c’è tra wordpress e joomla.
In questo articolo spiegherò molto brevemente la differenza che è alla fine quella principale che può incidere profondamente
sulla decisione di scelta.

Sostanzialmente wordpress nasce come un CMS per la gestione di blog, mentre joomla è più complesso ed evoluto e permette di fare molte più cose.

WordPress rispetto a joomla è molto più semplice e funzionale negli strumenti che solitamente un utente medio può utilizzare: inserire pagine, articoli e leggere i commenti, mentre joomla sotto certi aspetti, se l’utente non è correttamente formato può trovare molto complesso l’utilizzo dell’amministrazione di joomla.

Per un sito in stile “vetrina” con una 20ina di pagine con la possibilità di aggiornamento da parte un utente medio consiglio sicuramente WordPress, a meno che non necessiti di una gestione più complessa della struttura.
Per siti più strutturati, con la necessità di gestire un portale più complesso, magari con un negozio virtuale, un portale multilingua consiglio sicuramente Joomla.

Detto questo, approfondiremo sicuramente la cosa più avanti. Continuate a seguirmi.

Francesca Roccabruna

Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *