Come fare un backup di un sito Joomla

akeeba backup Molto spesso mi ritrovo a dover fare delle operazioni sporadiche su siti internet di clienti per cui si perde più tempo ad eseguire un backup di FILE e DATABASE che ad effettuare l’operazione di manutenzione, questo perchè scaricare sul proprio pc un intero sito in JOOMLA richiede tempo.

Avere una copia di sicurezza non è solo utile ma necessario, poichè con servizi in continua evoluzione come Joomla e WordPress è spesso necessario installare aggiornamenti ed è sempre consigliato prima di questa operazione avere sempre una copia di origine, questo perchè non sempre le cose andrebbero come si vorrebbe e si rende necessario ripartire dal punto precedente.

Come dicevo prima, una soluzione sarebbe quella di crearsi una copia del sito sul proprio PC sia dei FILE (tramite download dell’FTP) che del Database (tramite DUMP) ma questo richiede tempo e a volte può succedere che per qualche strano motivo la copia non venga effettuata al 100% andando incontro ad eventuali problemi oltre che a ritrovarsi il disco pieno di backup (è sempre bene conservare più di una copia)

Una soluzione che ho trovato molto pratica e funzionale è il componente gratuito Akeeba Backup, popolarissimo tra gli utenti Joomla che permette un backup completo direttamente dall’amministrazione del sito in pochi minuti.

Utilizzare Akeeba backup è semplicissimo, basta scaricare il componente direttamente dal sito Akeeba, ricordo inoltre che Akkeba fornisce anche un file per la traduzione in italiano del componente.

Una volta scaricati i file (componente+traduzione) entrate nell’amministrazione del vostro sito in Joomla ed andare nell’area di installazione delle estensioni. Caricate prima il file contenente il core del componente ed una volta installato, passate al file della traduzione.

Se tutto è andato bene ora potrete fare il vostro backup.

La configurazione di backup standard permette di salvare in un file zip ( o altre estensioni) l’intero sito ed il database, per esigente particolari è possibile personalizzare la procedura.

 

 

Francesca Roccabruna

Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *