Aumentiamo la sicurezza del nostro sito

siti web trento differenza joomla wordpressUna delle cose fondamentali da eseguire quando si crea un nuovo sito in wordpress o Joomla è quello di evitare di utilizzare il nome utente che di default consiglia il CMS: admin.

La situazione si diversifica in base al tipo di CMS che intendete utilizzare e vedremo ora in dettaglio cosa è meglio fare sia con un CMS che con l’altro.

[wp_ad_camp_1]

WORDPRESS

Quando si crea un nuovo sito con wordpress, la configurazione automatica vi propone il nome utente per l’amministrazione: admin noi vi consigliamo di cambiare già in fase di configurazione di non chiamare il vostro utente amministratore con tale nome ma impostare direttamente il vostro nuovo nome utente amministratore questo perchè una volta creato l’utente non sarà più possibile modificarlo ma sarà necessario eliminare l’utente (nel caso sia già stato creato) solo dopo aver creato un altro utente con gli stessi privilegi. Un’altra cosa che vi consiglio di fare quando installate un CMS wordpress è quello di non utilizzare il prefisso standard per le tabelle del vostro database “wp_” ma ti impostarne uno diverso questo perchè tutti questi STANDARS potrebbero facilitare l’intrusione di qualche hacker.

Quindi:

nome utente wordpress: NON UTILIZZATE ADMIN

prefisso tabelle: NON UTILIZZARE IL PREFISSO “wp_”

JOOMLA:

Anche per joomla vale la stessa regola per quanto riguarda il nome utente admin, solo che vi è una piccola particolarità. Quando Joomla installa il vostro nuovo sito crea sempre l’utente admin o il nome da voi prescelto con l’id 62, quello che vi consigliamo di fare in questo caso è di declassare, una volta creato un utente superuser di pari diritti, l’utente iniziale (che chiameremo admin) ad utente registrato di modo che se qualche hacker riuscisse ad intercettare questo utente non potrà avere i diritti per provocare eventuali danni.

Vi ricordo che queste sono solo precauzioni e non sono le uniche opzioni di sicurezza da applicare per rendere più sicuro il vostro sito, ce ne sono molte altre che se volete approfondiremo più avanti.

Francesca Roccabruna

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *