Come vedere la copia cache di un sito web

Vi è mai capitato di accedere ad un sito web o ad una pagina specifica del sito e vi rendete conto che questo non è raggiungibile? C’è la possibilità di provare a vedere se esiste una copia del contenuto salvato in cache di alcuni servizi online come per esempio Google.

Per farlo è necessario accedere al sito cached pages.

Schermata 2015-01-09 alle 11.24.00

 

Basterà semplicemente inserire l’indirizzo web che volete visualizzare e provare a ricercarlo all’interno degli archivi che cached pages mette a disposizione (google, coral cache, archive.org).

Se una copia della pagina è salvata in uno di questi archivi sarà possibile averne un’anteprima.
Se sceglierete di visualizzare la copia cache di google, in alto nella pagina sarà indicata la data della copia in cache:

Schermata 2015-01-09 alle 11.25.45

La funzione Archive.org invece vi permette anche di scegliere in quale data visualizzare la pagina, cliccando sul pulsante “archive.org” infatti vi sarà proposto un calendario con segnate le date in cui esiste una copia in cache della pagina ricercata:

Schermata 2015-01-09 alle 11.27.52

 

Questa è una funzione che risulta essere anche interessante per scoprire le evoluzioni che ha avuto nel tempo un sito web, attenzione però che a volte le visualizzazioni in cache non sono sempre visualizzate correttamente ed è quindi necessario molto spesso provare più di una visualizzazione per riuscire a capire se quella sia effettivamente quella più “realistica”.

Infografica sugli algoritmi di Google

 Un’interessante articolo recuperato nel web (vedi link a fondo articolo) è riuscito a raccogliere tramite infografiche i cambiamenti che hanno avuto nel tempo gli algoritmi di Google.

Per chi non lo sapesse, Google ha realizzato e continua a sviluppare questi programmi informatici che analizzano il “mercato” del web alla ricerca di indizi ed informazioni utili a creare un archivio sempre più ricco e utile alle nostre ricerche quotidiane.

[wp_ad_camp_1]

Per una ricerca, che ogni utente svolge nel corso di una giornata esistono milioni di siti che potrebbero riguardare la informazioni che sta cercando e Google con questi algoritmi cerca di restituirti per ordine di importanza quello che più si avvicina alle esigenze dell’utente.

Nel corso degli anni sono stati tanto questi algoritmi rilasciati da Google ed è interessante con quale frequenza essi vengano lanciati sul mercato.

infographic google algorithm changes keyword seoImmagine recuperata dal sito: blog.hubspot.com

Dopo un periodo abbastanza tranquillo dobbiamo dire che il 2012 e il 2013 sono stati periodi caldi per gli algoritmi, voi che dite? I vostri siti ne hanno risentito? In positivo o negativo?